L’ARMADIO DI FAMIGLIA | dall’8 al 27 gennaio 2013 al Teatro della Cometa (Roma)

L’ARMADIO DI FAMIGLIA

dall’8 al 27 gennaio 2013 al Teatro della Cometa di Roma
Calendario


di Nicola Zavagli
con Beatrice Visibelli, Marco Natalucci,
Giovanni Esposito
e con Marco Cappuccini, Caterina Carpinella,
Marco Laudati, Chiara Martignoni, Valentina Testoni
canzoni originali Chiara Riondino
regia Nicola Zavagli
produzione Teatri d'Imbarco



  ABBONAMENTI      STAGIONE  

zoom locandina

Autunno del ’43. Un armadio cela il nascondiglio della speranza che servirà per sfuggire alle persecuzioni razziali e guadagnarsi la salvezza. Sullo sfondo di una guerra che travolge tutto con inaudita ferocia, una cronaca famigliare che si tinge di giallo, una corsa contro il tempo che lascia col fiato sospeso, un finale a sorpresa. Un piccolo palpitante affresco di uno dei momenti cruciali della nostra Storia, che scivola lungo il filo delle emozioni, attraverso i tratti della drammaturgia popolare, a volte tragica, a volte allegra.

Genesi ed estinzione dell’umana specie trovano, in L’armadio di famiglia, due inconfondibili cardini, due scene-madri misteriosamente legate tra loro: il materializzarsi provvido e al calor bianco di un parto che ha luogo hic et nunc senza veli, e il trapasso osceno e crudelissimo di un antifascista torturato a morte. Fra questi due poli c’è il lavoro neo-neorealista, il lievitare delle emozioni, il conflitto dei valori, la discordia funesta, l’assurdo di un fato eterno tra Caino e Abele.
Rodolfo di Giammarco

 




  ABBONAMENTI      STAGIONE  

RASSEGNA STAMPA

Genesi ed estinzione dell’umana specie trovano, in L’armadio di famiglia, due inconfondibili cardini, due scene-madri misteriosamente legate tra loro: il materializzarsi provvido e al calor bianco di un parto che ha luogo hic et nunc senza veli, e il trapasso osceno e crudelissimo di un antifascista torturato a morte. Fra questi due poli c’è il lavoro neo-neorealista, il lievitare delle emozioni, il conflitto dei valori, la discordia funesta, l’assurdo di un fato eterno tra Caino e Abele. 
Rodolfo di Giammarco, Prefazione in Nicola Zavagli, L'armadio di famiglia Ed. Editoria&Spettacolo

Dietro l’armadio. Affari di famiglia in un interno. A Firenze in tempo di guerra. La storia patria, quella grande che infuria fuori dalle mura di casa, s’intreccia coi piccoli fatti quotidiani, e finisce in un armadio, una rimessa di una coscienza e una possibile via di salvezza per chi di salvezza non sente più neanche il profumo. Protagonista superlativa Beatrice Visibelli attorniata da un folto e affiatato gruppo di comprimari.
Gabriele Rizza - Il Manifesto

Si passa nel giro di due atti solidi e ben costruiti di spettacolo, dai toni agrodolci a quelli più amari, dai toni lievi a quelli più opprimenti: dalla commedia alla tragedia che annunciata da vari indizi irrompe nella storia all’improvviso…Accanto e una Beatrice Visibelli molto brava e misurata, Giovanni Esposito vive con straordinaria naturalezza il personaggio di Gaetano. (…)  Ad accompagnare e commentare le vicende rappresentate sono alcuni “intermezzi cantati”, “stazioni” che conferiscono allo spettacolo un andamento solenne e arcaico, tanto più liturgico quanto più popolare.
Giulia Tellini - Drammaturgia.it

Un grande affresco di storia toscana in tempo di guerra. Con linguaggio leggero, che richiama la speranza va in scena L'armadio di famiglia. Protagonista, una coinvolgente Beatrice Visibelli.
Simona Maggiorelli - La Nazione

...una straordinaria Beatrice Visibelli, fin dalle prime battute superlativa sulla scena; lo spettacolo, nonostante l'efficace sdrammatizzazione dell'alternarsi del dialetto fiorentino con quello napoletano, commuove il pubblico per la sua autentica umanità. Una famiglia di attori e attrici perfettamente calzanti nei loro personaggi, che nel crescendo della resa scenica acquistano spessore emotivo e forza fisica.
Miriam Monteleone - Eart Magazine

 

 

Tags spettacolo

l'armadio di famiglia, teatro della cometa

 

Conferenza Stampa di presentazione della nuova Stagione Cometa

Lunedì 13 maggio alle ore 18,30 si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della Stagione 2019 2020 del Teatro della Cometa. 

CARTELLA STAMPA

Rinnova il tuo abbonamento entro il 21 giugno!

Per conservare il posto e il turno della passata stagione, rinnova il tuo abbonamento entro il 21 giugno 2019. 

COME FARE

Il Nuovo Salotto Cometa

Nel foyer del Teatro della Cometa, uno spazio culturale in cui potersi confrontare e chiacchierare, concedendosi un raffinato aperitivo o un brunch, un venerdì al mese.

Cometa Off

Lo spazio Cometa Off è un ambiente innovativo e polifunzionale: 99 sedie da disporre con grande versatilità o da far sparire del tutto, mobilità dell'area riservata alla scena...

WWW.COMETAOFF.IT

Presto in scena...


VALIUM

dal 9 al 27 ottobre 2019

INFO E BIGLIETTI

...

EXIT

dal 30 ottobre al 10 novembre 2019

INFO E BIGLIETTI

...

7 ANNI

dal 13 novembre al 1° dicembre 2019

INFO E BIGLIETTI

...

Teatro della Cometa

Via del Teatro Marcello, 4
00186 Roma (RM)

 INFORMAZIONI

Orari Botteghino

Dal 21 maggio al 21 giugno
Dal lunedì al venerdì h 10/19, il sabato h 10/13

dal 24 giugno al 12 luglio
Dal lunedì al venerdì h 10/19

dal 2 settembre al 5 ottobre
Dal lunedì al venerdì h 10/19, il sabato h 10/13

 06.6784380

Newsletter Cometa

Iscriviti per ricevere news su programmazione e iniziative promozionali del Teatro della Cometa


Segui la Cometa!